Politica : Aiutare Pontecitra per rendere Marigliano migliore
Inviato da Redazione il 8/1/2008 1:20:00 (4013 letture)

Ancora Pontecitra alla ribalta, e ancora il parroco a gridare, e per che cosa? Per i diritti morali, civili e sociali del quartiere. Un quartiere dimenticato e abbandonato a se stesso, ed sempre lui a gridare. Qualcuno nel leggere dir: ma questo di parte, ecco perch parla cos! Credo che il parroco non ha bisogno di essere difeso. Anzi

Parlo a nome e per conto personale e cerco di trasmettere un mio pensiero sulla realt odierna. Riguardo a quanto letto sullepisodio accaduto tra il parroco e la responsabile dellufficio politiche sociali, credo che ormai sia acqua passata, ma la sensazione stata che, se lattuale macchina burocratica del comune avesse dovuto camminare da sola o dufficio, le calze ai minori del quartiere sarebbero state consegnate nel 2009! Ho letto dei numeri nellarticolo dellass. Sodano e credo di stare in regola con quei numeri. Semmai il comune che non sta in regola con i cittadini di Pontecitra che regolarizzano responsabilmente.

Per quanto riguarda la cultura, pur non essendo un lodevole acculturato, ho potuto constatare che, in questo periodo natalizio e non, nei saloni parrocchiali si sono svolte diverse manifestazioni socio-culturali, vedi lesibizione dei giovanissimi del quartiere, esibitosi in un Musical il giorno 27 dicembre, lassoc. La Pupazzata (i cui interpreti sono per la maggioranza ragazzi di Pontecitra) esibitosi il 28 dicembre, e il Presepe Vivente del giorno 30 dicembre che tra laltro ha riscosso un notevole successo. A mio modesto parere credo che dopo questa successione di spettacoli socio-culturali, per i giovanissimi sia pi attraente la classica calza di dolci che unulteriore rappresentazione culturale. Ricordo che, lintento di questa Parrocchia quello di attirare questi giovani per cercare di salvarli dalla realt in cui vivono (migliorando quindi la situazione di tutta Marigliano).

Purtroppo il notevole numero di famiglie disagiate accomunate nel quartiere (non per propria volont) e le conseguenti richieste di assistenza fanno apparire il quartiere come un luogo che gode di assistenzialismo. Se poi si aggiunge che oggi anche chi, con uno stipendio modesto non riesce a raggiungere la fine del mese ci si accorge che saltano le molle e i meccanismi sinceppano. Non sto a spezzare lance in favore di nessuno, dico soltanto cose di vita quotidiana. Se ci si mette poi anche nei panni di chi ogni giorno sente bssare alla porta per la richiesta di generi alimentari e di tante altre esigenze di vita quotidiana, appare chiaro che la voglia di gridare non viene solo al parroco.

Sono infatti diversi anni che, insieme ad un gruppo di amici e giovani del quartiere, volontariamente ci attiviamo per cercare di contribuire a rendere il quartiere pi vivibile. Il nostro impegno ha bisogno di sostegno e non di impedimenti burocratici. Lo abbiamo pi volte richiesto al Sindaco nei vari incontri tenuti in parrocchia (vedi i tanti progetti presentati a favore dei minori e mai patrocinati) e invece stiamo ancora qui a gridare.

Infine vorrei estendere il ragionamento dellassessore per colpa delle mancanze di Pontecitra, Marigliano non una citt gioiello, invitando tutti a riflettere: Se non si aiuta Pontecitra, Marigliano non sar mai una citt gioiello!.

Giuseppe Lombardi
Cittadino di Marigliano residente da sempre a Pontecitra

Formato stampa Invia questa news ad un amico Crea un file PDF dalla news
CliccaMarigliano
Marigliano, notizie sempre aggiornate sulla citt di Marigliano (NA) e dintorni: politica, cultura, associazioni, ambiente, sport, spettacoli.
Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
Cerca nel sito
Menu principale
Utenti online
11 utente(i) online (10 utente(i) in Notizie)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 11

Altro...